Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

Mentre alcuni suoi colleghi tra cui Diodato e Max Gazzè tentano un primo ritorno alla normalità annunciando alcune date live per l'estate, Levante prende posizione e si dichiara contraria ai concerti: "Non è fattibile per me salire su un palco con il timore di poter, riunendo tante persone (con un limite numerico da spezzare il cuore), mettere in pericolo la salute di qualcuno...", scrive la cantautrice siciliana in un lungo post.

Levante si fa quindi da parte e resta ferma sulla convinzione che i concerti vadano rimandati al 2021, come deciso dalla maggior parte dei promoter. "Per il tour europeo, e per quello Italiano, prima che la vita facesse quello che sa fare meglio, ovvero sorprenderci (tristemente questa volta), avevamo pensato a un live muscolare, diverso dagli anfiteatri del 2019, un live in cui il coinvolgimento fisico di ogni spettatore presente fosse uno dei due elementi principali", racconta la cantante speigando perchè le sembra irrealizzabile un live con tutte le limitazioni previste dalla situazione d'emergenza non ancora passata: "Per la sicurezza di tutti questa ipotesi non è fattibile. Non è fattibile per me salire su un palco con il timore di poter, riunendo tante persone (con un limite numerico da spezzare il cuore), mettere in pericolo la salute di qualcuno.