Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

Visto il grave evento meteorologico verificatosi in data 12 agosto u.s. sulla città di
Casale Monferrato;
Dato atto, in particolare, che l’eccezionale maltempo, accompagnato da rovesci e
forti raffiche di vento, ha cagionato – presso i giardini pubblici “della Stazione” - lo
schianto di alcuni alberi ed il danneggiamento di branche e rami, potenzialmente
pericolosi;
Ritenuto di dover tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità, provvedendo in
merito e quindi vietando l’accesso alle persone su tutta l’area interessata,
comprendente i giardini pubblici “della Stazione”, nonché i viali e camminamenti
perimetrali ed interni, nelle more dell’esecuzione di operazioni di verifica, indagine e
messa in sicurezza;
Visto l'art. 54 del D.Lgs. n.267/2000 e s.m.i.;
Visto l’art. 17 comma 3 dello Statuto Comunale;
Vista la Legge 07.08.1990 n.241;
ORDINA
Per i motivi esposti in premessa di VIETARE l’accesso alle persone su tutta l’area dei
giardini pubblici “della Stazione”, nonché nei viali e camminamenti perimetrali ed
interni, per tutta la durata delle operazioni di verifica, indagine e messa in sicurezza e
fino ad ultimazione delle operazioni anzidette.
In deroga a quanto disposto, potrà accedere all’area il personale addetto alle
indagini, alle manutenzioni e operazioni di messa in sicurezza;
DISPONE
DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE ai sensi del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 (Codice dell’Amministrazione Digitale)
COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE INFORMATICO, firmato digitalmente in tutte le sue componenti, realizzata ai sensi dell'art. 23 comma 2 bis del D.lgs. 82/2005 Codice dell'amministrazione digitale.
Casale Monferrato, 13/08/2019
Segretario Generale
F.to Sante Palmieri
Che copia della presente ordinanza venga pubblicata all’Albo Pretorio comunale,
venga portata a conoscenza dei cittadini anche attraverso altri canali di
informazione, nonché affissa sulle strutture poste a delimitazione dell'area interdetta
e trasmessa per conoscenza al Settore Tutela Ambiente e al Comando di Polizia
Locale.
AVVERTE
Che eventuali danni a persone o cose, derivanti dal mancato rispetto del presente
provvedimento, saranno a carico di coloro che li avranno cagionati.
Che contro la presente ordinanza quanti hanno interesse potranno fare ricorso al T.A.R.
Piemonte entro 60 (sessanta) giorni, termine decorrente dalla data di notifica del presente
provvedimento o della piena conoscenza dello stesso, oppure in via alternativa, ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 (centoventi) giorni dalla notificazione.
Ai fini delle vigenti disposizioni di cui alla legge 241/1990 e s.m.i. si comunica che il
Responsabile del Procedimento è l’Arch. Piercarla Coggiola – Dirigente Settore
Tutela Ambiente del Comune di Casale Monferrato.