Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

CORSA AL PRIMO POSTO – Dopo la 28° giornata, si va delineando un arrivo in volata per il primo posto in A2 Ovest: Scafati, vincente 98-91 su Tortona, ha agganciato la Junior in testa a 40 punti. Prime piazze dunque in bilico fino all’ultima giornata, quando è previsto lo scontro diretto tra Novipiù e Givova, con i rossoblu forti del +21 maturato nella partita giocata al PalaFerraris.
 
Prima dello scontro diretto, però, c’è un’altra partita di mezzo: la Junior giocherà domenica prossima nella 2° Burger King Night (ore 18, qui le info) tra le mura amiche contro Legnano (sconfitta a Siena questa domenica) mentre la Givova sarà in terra lombarda contro Treviglio (vittoriosa per 92-65 in trasferta a Latina). Vincendo con Legnano, la Junior avrebbe la matematica certezza di terminare tra le prime due. In caso di ko, c’è un caso in cui la Novipiù potrebbe anche scivolare al terzo posto: ovvero in una parità con Biella, con la quale ieri non è riuscita a tenere la differenza canestri (+11 in casa, -15 a Biella).
 
SUPER SGOBBA – Fondamentale nella vittoria della squadra laniera è stata la prestazione di Giorgio Sgobba.
Per l’ala toscana una prestazione monstre da 24 punti con 6/8 da tre punti, che rappresentano il suo personale season high (il precedente era di 20 nella vittoria contro Rieti). Per Sgobba, anche 8 tiri da tre punti tentati sono record in questa stagione (al massimo 5 contro Tortona). In campionato, prima del Derby di ieri sera, l’ala di coach Carrea viaggiava a 6.6 punti di media con il 48% da tre punti.
 
BAD DEFENSE – Nella partita del Biella Forum, una delle chiavi della sconfitta juniorina sono state le percentuali al tiro concesse alla squadra biellese. Scendendo più nei dettagli, la difesa di coach Ramondino era prima per percentuale concessa da tre punti con il 32%: ieri sera, però, Biella ha tirato con il 38% (12/32).
Anche dentro l’arco dei 6.75, la Junior ha concesso il 68% (17/25), di gran lunga superiore al 50% concesso in campionato.
 
IL MOMENTO JC – Occorre però analizzare il momento della Junior sia in termini offensivi che in termini difensivi.
Se prendiamo in esame le cifre del girone di andata e le confrontiamo con quelle del girone di ritorno, notiamo che la squadra di coach Ramondino è peggiorata in tutte le voci statistiche: segna 1.4 punti di media in meno (76.7 rispetto ai 78.1 dell’andata), ma il dato più importante è quello dei punti subiti, con la difesa rossoblu che concede 74.5 punti di media nel girone di ritorno, rispetto ai 70.2 del girone di andata (quindi +4.3).
 
Anche le percentuali al tiro sono calate sensibilmente: da due punti, la Novipiù tira con il 48.5% rispetto al 54.1 della prima parte di campionato. Cifre analoghe anche nel tiro da oltre l’arco con Casale che tira con il 32.2% in questo girone di ritorno, in contrapposizione con al 36.7 dell’andata.
 
CUORE DI CAPITANO – Ciò che resta della gara di Biella è un’altra solidissima prestazione per Niccolò Martinoni, una doppia-doppia da 19 punti e 11 rimbalzi con 8/14 dal campo. Per il Capitano quella di ieri è la sesta doppia-doppia in stagione, dato che eguaglia il suo top in carriera, raggiunto nella stagione 2012/13. Il tutto, peraltro, senza segnare neanche un tiro da tre punti (0/3), aumentando il divario della sua “mano calda” tra vittorie e sconfitte: Niccolò, infatti, tira il 31.7% nelle vittorie e il 14.3% nelle sconfitte. In ogni caso, i 19 punti segnati ieri rappresentano una nuova vetta stagionale, elevando la sua media punti a 12.5 di media e facendone il secondo miglior realizzatore di squadra dietro a Jamarr Sanders (16.1) e davanti a Tomassini (12.3). Oltre a rappresentare – ad oggi – la sua più alta media in carriera.
 
IL DATO – Da segnalare, nella difficile trasferta e in un pacchetto reso meno fornito dall’assenza di Marcius, la prova di Riccardo Cattapan. Al di là dei suoi 4 punti e 3 rimbalzi in 18′, ciò che è subito balzato all’occhio è il plus-minus di “Catta”, ovvero il parziale che la squadra ha ottenuto con lui in campo. Ebbene, nei suoi 18′ la Junior ha avuto un parziale di +10 (38-28), mentre nei 22′ senza di lui il parziale è stato di -25 (31-56).