Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

Il Dott. Giancarlo Cerutti, Presidente d’Onore della Junior Pallacanestro, ha seguito la partita dall’estero, impegnato negli Usa per un viaggio di lavoro. Questo il suo commento dopo sei mesi di stagione, a chiusura di una settimana non terminata nel migliore dei modi.
 
“Sono in viaggio di lavoro negli Stati Uniti, da dove ho visto la partita in diretta streaming. Sono chiaramente molto deluso dall’atteggiamento con cui è stato approcciato il match, di cui il risultato è stato ovvia conseguenza.
 
Quest’anno la squadra, come tutti noi ben abbiamo riconosciuto, ci ha dato molte soddisfazioni ed ha ottenuto fino a oggi un risultato di grande livello, anche al di là delle nostre aspettative. La classifica parla in tal senso. Ma sarebbe un errore se la squadra non trovasse un antidoto a questo periodo di calo che rischia di offuscare lo splendido campionato finora giocato. Ieri contro Ravenna, la squadra non mi ha dato l’impressione di poter ribaltare un risultato che l’ha vista quasi sempre in rincorsa e soccombente: troppi errori da parte anche dei giocatori più rappresentativi e con maggiore esperienza.
 
Sono certo che, fin dalla partita con Napoli, la squadra vorrà riscattarsi anche per quei tifosi che si sono sobbarcati un viaggio in mezzo alle bufere che hanno colpito l’Italia in questi giorni e che per pura passione ed amore sono arrivati fino a Jesi.
 
Sono certo che Ramondino saprà trovare la formula migliore per rilanciare la squadra in queste sette importantissime partite che determineranno la griglia dei play-off. E mi auguro che i giocatori, ritrovandosi tra loro nel loro spogliatoio, sappiano comprendere che hanno tutte le capacità umane e tecniche per invertire la tendenza di questo ultimissimo periodo.
 
Chiudo qui da New York con una battuta di spirito: ricordo la Coppa Italia del 2011 giocata a Novara contro Imola. Eravamo primi in classifica, giocammo una bruttissima partita e perdemmo in malo modo. Poi però vincemmo i play-off e andammo in serie A: se questo fosse il risultato della nostra partecipazione in Coppa Italia, ci farei la firma!!!“