Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

Martinoni e Pepper danno il via alla contesa con due triple consecutive, a ruota li imita anche Cesana e sul 9-0 coach Vertemati chiama subito timeout: la Remer non riesce a trovare il canestro e Pepper insacca ancora dai 6.75 metri. Caroti prova a sbloccare i suoi dalla lunetta (2/2), ma dall'altra parte c'è già Denegri a suonare la carica; Roberts e Martinoni si rispondono a vicenda ed è 16-4 per i rossoblu. Nikolic trova il canestro dalla lunga distanza e Treviglio sembra ritrovarsi con un nuovo canestro di Caroti, ma Denegri risponde con la stessa moneta mentre a rimbalzo sono i rossoblu a non demordere; Pecchia piazza il gioco da tre punti che vale il 19-13 e al nuovo canestro degli ospiti, è coach Ferrari a richiamare i suoi in panchina. Pepper infiamma ancora il PalaFerraris e Musso non sbaglia dalla lunetta per il 24-17: Pinkins e Pecchia trovano il fondo della retina dall'area ed è ancora il numero di 6 di Treviglio ad andare in lunetta (2/2). E' la tripla di Roberts a chiudere il quarto 26-25. 

Roberts e Pinkins aprono il secondo periodo con le due retine che si muovo a ripetizione: Treviglio mette il naso avanti (32-35) ma la Novipiù non ci sta e con Martinoni e Battistini rimane in piena scia. Il ritmo si alza, con gli avversari che provano a premere sull'acceleratore guidati da Roberts; Denegri vola a canestro per il 38-42 e Pinkins lo segue a ruota mentre in difesa i rossoblu stringono ulteriormente le maglie e coach Vertemati chiama i suoi in panchina. Nikolic ha le mani bollenti, ma dall'altra parte c'è Italiano pronto a iscriversi a referto dall'arco; Musso segna a ripetizione, Roberts non è da meno, e Pinkins manda le squadre all'intervallo sul 53-51.

La tripla di Caroti dà avvio al terzo periodo mentre Pinkins vola a rimbalzo e Martinoni insacca dalla lunga distanza: il ritmo è sempre più alto e Pecchia realizza il 56-56 con Denegri che risponde subito a dovere. I rossoblu provano ad accelerare ma Nikolic è chirurgico a cronometro fermo (3/3): i rossoblu macinano punti per il 64-61 e alla tripla di Martinoni è timeout per la formazione ospite. Borra non sbaglia da sotto le plance e Martinoni ha la mano ferma dalla lunetta (2/2), ma è ancora Roberts a realizzare la tripla che vale il 69-66: al canestro di Pecchia, questa volta, è coach Ferrari a richiamare i suoi in panchina. Martinoni realizza dall'area, Caroti e Roberts dall'arco e il terzo quarto termina 71-74. 

Denegri e Pinkins guidano l'avvio di ultimo periodo per i rossoblu mentre Roberts realizza sono uno dei tiri a disposizione: Musso trova lo spazio e s'inserisce in area andando a realizzare il 78-77. I rossoblu si fanno aggressivi, Treviglio anche, e Musso e D'Almeida muovono le rispettive retine; la Novipiù non molla e Pepper piazza quattro punti consecutivi che tengono in vantaggio i rossoblu (84-81). Casale litiga con il ferro e Borra non sbaglia dalla linea della carità: Pepper e Roberts si rispondono a vicenda mentre Martinoni infiamma i più di 1700 del PalaFerraris con una tripla, ma è ancora Pepper, dall'area, a trovare il canestro che vale il 91-85. Casale vuole tenere l'inerzia dalla sua parte e aumenta il divario con i due liberi di Italiano: Caroti non ci sta e va a segno dai 6.75 metri, ma dall'altra parte c'è ancora Denegri in lunetta (2/2). I rossoblu non lasciano un solo centimetro di campo, Nikolic realizza da tre punti ma la Novipiù desidera fortemente la vittoria e butta in campo tutto quello che ha: finisce 95-89.

NOVIPIU' CASALE MONFERRATO - REMER BLU BASKET TREVIGLIO: 95-89 (26-25; 53-51; 71-74)

NOVIPIU' CASALE: Banchero ne, Musso 11, Valentini, Cesana 3, Pepper 23, Denegri 15, Battistini 4, Martinoni 22, Pinkins 12, Cattapan ne, Giovara ne, Italiano 5. All. Ferrari

REMER TREVIGLIO: Pecchia 11, Nikolic 13, Reati, Caroti 17, Palumbo 2, D'Almeida 12, Abati Toure, Tiberti, Roberts 28, Belotti ne, Borra 6. All. Vertemati

Coach Adriano Vertemati: "Innanzitutto credo sia stata una bella partita per chi ha assistito, purtroppo per noi una gara nata storta, un partita di emergenza fin dall'inizio per le 4 triple consecutive subite. Temevamo molto la transizione di Casale e non siamo stati pronti e così ci hanno portato fuori ritmo: Casale ha giocato con un'energia e una voglia di vincere importante. Poi abbiamo costretto la Junior a ragionare e fare qualche passaggio in più, aprire il campo e giocare il campo in pick 'n roll centrale. L'ultimo quarto, quello che ha deciso la partita, Casale ha avuto più energia ma la mia la squadra ha combattuto fino all'ultimo secondo contro una formazione che ha anche dopo l'innesto di Pepper ha tante frecce nel proprio arco. Non posso dire che sono felice perchè abbiamo perso anche la differenza canestri, ma posso dire che siamo stati competitivi in trasferta provando a cercare delle soluzioni". 

Coach Mattia Ferrari: "Faccio i complimenti alla mia squadra perchè ha giocato con grande desiderio e voglia di vincere, non ci siamo mai demoralizzati e siamo stati assolutamente compatti anche quando siamo stati sotto nel punteggio. Oggi, nel momento di difficoltà, il supporto del publico ci ha dato come sempre una grande mano per vincere la partita. Concludo facendo un ringraziamento speciale a Nazzareno Italiano perchè martedì verrà operato alla mano: c'è una lesione che necessita di intervento chirurgico che non poteva essere fatto subito, per questo lui ha chiesto di potersi allenare e giocare la partita e questa è una cosa importante, oggi ci ha dato una mano a vincere un partita molto fisica". 

Niccolò Martinoni: "C'è felicità perchè dopo diverse partite andate male vincerne una così, anche magari con degli errori, ce lo meritavamo. Non sono state settimane facili, ogni giorno siamo in palestra per provare a uscire da questa situazione e questo secondo me è un piccolo passo per provare questa risalita che secondo me ci meritiamo anche. Voglio solo dire una cosa: oggi Gianmarco Di Matteo non era in panchina, sta vivendo un momento difficile e la squadra ci teneva a dedicargli questa vittoria".