Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

La Novipiù esce dal parquet del PalaFerraris con l'amaro in bocca dopo questo Derby che ha consegnato la vittoria all'Edilnol Biella per 57-65. 

Inizio contratto per le due formazioni, è Martinoni a sbloccare la partita dopo 3' di gioco mentre dall'altra parte il primo canestro arriva per mano di Wheatle; Pinkins e Musso si caricano e in un amen portano la Junior sull'11-2 con coach Carrea che richiama i suoi in panchina. La Junior stringe le maglie della difesa ma Wheatle non si fa abbattere e trova il canestro (11-5) mentre nell'altra metà campo ci pensa ancora Pinkins a portare i suoi sul 14-5 con un gioco da tre punti; Casale litiga con il ferro in attacco e Sims ne approfitta dalla media con Biella che pare essersi ritrovata e al nuovo canestro di Sims (14-11) è coach Ferrari a fermare il gioco. Valentini risponde subito presente con un canestro dall'arco e il primo quarto termina 17-12. 

Harrell e Tinsley aprono  il secondo periodo, mentre le due squadre si rispondono a vicenda con Vildera e Cattapan: l'Edilnol alza il ritmo ulteriormente ma la Novipiù non è da meno. Wheatle impatta sul 23-23 con una tripla allo scadere mentre Casale continua ad inimicarsi il ferro: i rossoblu provano a mostrare i muscoli a rimbalzo e Martinoni ritrova il fondo della retina mentre nella metà campo biellese ci pensa Wheatle a trainare i suoi (25-27). Chiarastella e Denegri si rispondono a suon di triple e Casale rimane lì (31-32): gli ospiti non ci stanno e trovano il nuovo allungo sulla sirena con Chiarastella ma Martinoni e chirurgico a gioco fermo e le squadre vanno all'intervallo sul 33-35.

Il canestro di Pinkins e il libero di Wheatle danno il via al terzo periodo con Chiarastella e Harrel che provano a suonare la carica della Edilnol (35-41); la Novipiù non riesce a trovare il feeling con il canestro e alla tripla di Chiarastella coach Ferrari chiama immediatamente i suoi in panchina. Pinkins prova a innescare una reazione nei suoi, ma Harrel non è da meno e realizza il 37-50: i rossoblu tornano aggressivi in difesa con Cattapan che realizza solo uno dei liberi a disposizione. Denegri vola a canestro per il 40-50 poi Biella rallenta il ritmo ma trova un canestro importante co Sims : la Junior trova altri due punti ancora per mano di Denegri ed è Martinoni a chiudere il quarto 44-52.

Vildera e Martinoni inaugurano l'ultimo periodo poi Biella continua da dove aveva lasciato e coach Ferrari ricorre subito ai ripari fermando il gioco (44-56); la Novipiù continua a essere in difficoltà e Biella prova ad approfittarne ma Tinsley e Battistini non ci stanno e vanno a segno. Casale torna a crederci ed è ancora Tinsley a realizzare per il 49-56 mentre ora è coach Carrea chiamare il minuto di sospensione: Harrel trova due canestri fondamentali per la squadra ospite mentre la Novipiù non trova il fondo della retina. Sims non sbaglia a gioco fermo mentre Pinkins realizza solo uno dei tiri a disposizione: Harrel e Pinkins si rispondono poi a vicenda ma ormai è troppo tardi e Biella conquista la vittoria 58-65. 

NOVIPIU' CASALE MONFERRATO - EDILNOL PALLACANESTRO BIELLA: 58-65(17-12; 33-35; 44-52)

NOVIPIU' CASALE: Tinsley 7, Banchero ne, Musso 2, Valentini 3, Denegri 12, Battistini 2, Martinoni 10, Pinkins 18, Cattapan 3, Giovara ne, Italiano, Lazzeri ne. All. Ferrari

EDILNOL BIELLA: Harrel 20, Savio ne, Vildera 4, Nwokoye, Chiarastella 11, Bertetti ne, Saccaggi ne, Sims 15, Pollone, Massone, Wheatle 15. All. Carrea

 

Coach Michele Carrea: “La premessa è un breve inciso, mi spiace che sia stata vissuta eccessiva la nostra esultanza, se qualcuno si è sentito mancato di rispetto dispiace. Questa è stata una partita bella per merito delle due squadre, per le due tifoserie e per una rivalità sempre più storica che entrambe dobbiamo coltivare. E’ stata una partita maschia, sapevamo fare di dover fare un extra-sforzo vista l’assenza di Saccaggi che abbiamo scoperto questa mattina e grande merito è dei ragazzi per aver capito cosa andava fatto di diverso rispetto al solito”.  

Coach Mattia Ferrari: “Senza dubbio è stata la nostra peggiore prova casalinga: una partita dove a parte il primo quarto Biella ha vinto con merito perchè è riuscita a gestire il ritmo come meglio voleva e noi non siamo mai riusciti a uscire dalle forche caudine del non giocare una partita fisica. Ci siamo fatti imbrigliare dalla loro capacità di abbassare il ritmo e non siamo riusciti a capire cosa servisse e perdiamo con assoluto merito perchè abbiamo giocato una partita ampiamente insufficiente. E’ la prima volta che sono così duro con la mia squadra e in primis con me stesso: oggi Biella ha giocato una gara cosciente, cosa che non abbiamo fatto e abbiamo così perso una partita importante, un Derby che ci preclude anche l’accesso alle Final Eight e che ci invischia in una zona della classifica con tante altre squadre”. 

Niccolò Martinoni: “Com’è andata la partita penso sia sotto gli occhi di tutti: il primo tempo abbiamo giocato discretamente e poi ci siamo sciolti, abbiamo preso dei canestri da Biella e non siamo riusciti a reagire. Fa molto male essere in questa situazione, al di là dei nostri alti e bassi vincere la partita e conquistare le Final Eight potevamo meritarcelo, ma Biella è stata più solida. Ora ci lecchiamo le ferite e da martedì siamo nuovamente in pista: questa partita è finita ma non il Campionato”.