Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

Nel mondo dello sport ci sono partite che vengono ricordate per i canestri più spettacolari, decisivi o semplicemente per le vittorie più belle. Ma all’interno di una gara ci sono anche quei gesti istintivi e fulminei che vanno oltre ai propri colori e rappresentano un vero e proprio manifesto alla sportività. Niccolò Martinoni, in rossoblù da 6 anni e capitano della Junior da 4, ne ha scritto uno proprio sabato sera, dando risalto ai valori che quotidianamente la Junior trasmette ai suoi tesserati e alla sua grande famiglia di appassionati.

 

Flashback. Sabato sera, PalaTiziano, Virtus Roma - Novipiù Casale. Siamo in un momento topico della partita, con la Virtus in tentativo di rimonta e in elevato grado di eccitazione dopo un canestro e fallo di Aaron Thomas. E' il terzo quarto, il vantaggio è 50-55 per la Junior e l'ultimo possesso per la squadra di Ramondino: penetrazione di Blizzard, palla che rimbalza sul ferro, mani a rimbalzo, palla fuori a 5'' e 8 decimi dalla sirena. Il terzo arbitro chiama rimessa blu. Visi perplessi attorno a lui. Ed è lì che Niccolò Martinoni si avvicina all'arbitro, gli parla all'orecchio e, di fatto, ammette il suo tocco a rimbalzo. Un gesto di grande semplicità, ma allo stesso tempo di fortissimo senso civico, che aiuta così l'arbitro a correggere la decisione e dare la rimessa a Roma. Un gesto, questo accompagnato dagli applausi di tutto il PalaTiziano e che il profilo Facebook della Federazione Italiana Pallacanestro ha voluto riprendere ieri pomeriggio, con un post apprezzato con un "like" da centinaia di appassionati italiani.

 

E siamo felici e orgogliosi, oggi, di poter dire che questo episodio non è raro per la Novipiù Casale. Perchè fortunatamente uno identico avevamo già potuto viverlo qualche stagione fa, quando nel dicembre 2013 Donato Cutolo (qui il video, qui la news) si accusò di un "ultimo tocco" in trasferta a Torino, nella partita che passò alla storia con il tiro da metà campo di Mancinelli (video). E accadde anche la stagione successiva, a livello giovanile, quando Fabio Valentini (qui la news), impegnato con l'U17 in un memorabile quarto di finale poi perso contro la Reyer Venezia alle Finali Nazionali di Treviso 2015, si autoaccusò del tocco in un momento davvero decisivo nel quarto quarto della gara.

 

Questo nuovo episodio, grazie a capitan Martinoni, non può che renderci nuovamente orgogliosi. Orgogliosi perchè rappresenta quello che vogliamo essere e che vogliamo trasmettere a tutti i nostri tesserati come Società, in ogni nostra attività, con il culmine della Prima Squadra. Grazie Niccolò, per aver dimostrato ancora una volta la tua sportività. E per essere una volta di più il nostro alfiere.

 

Questo il link dell'azione, ripreso dalla telecamera di JC TV:https://youtu.be/L78iVjPiaOg