Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Project Image

All’Hype Forum l’Eurotrend Biella si prende la rivincita del Derby d’andata e conquista la vittoria 84-69. I lanieri, partiti con il piede sull’acceleratore (6-0 di parziale iniziale) rimangono in vantaggio per tutti i 40′, nonostante i rossoblu le provino tutte per rimanere in partita. Al termine non bastano i 19 di un indomito Martinoni e i 13 ciascuno di Tomassini e Sanders.
 
Avvio di partita tutto biellese che con Uglietti e Tessitori in un amen si porta sul 6-0: la Novipiù prova a sbloccarsi con Cattapan e Sanders. L’Eurotrend prova a prendere il largo, ma c’è Severini a mostrare i muscoli sotto le plance e i liberi di Martinoni valgono il 9-5; Tessitori inchioda a canestro, ma nell’altra metà campo ci pensa ancora una volta Martinoni a rispondere muovendo la retina. La Novipiù ora vuole spingere e tentare il sorpasso (11-9), ma Bowers non ci sta e infila una tripla siderale seguito da Sgobba, ma anche Casale non è da meno e continua a muovere la retina con Severini. Si iscrive anche Ferguson alla fiera delle triple dei lanieri mentre Martinoni è implacabile in area (20-15): il ritmo di gara è altissimo e arriva ancora una tripla di Bowers e il quarto termina 25-17.
 
Wheatle e Sanders danno il via al secondo quarto, con Biella che non smette di premere sull’acceleratore complice la tripla di Pollone: la Novipiù non riesce a sfruttare il viaggio in lunetta di Severini, ma Bellan si fa trovare pronto e realizza il 32-21. Sgobba realizza due triple consecutive approfittando di un momento di appannamento della Novipiù e coach Ramondino richiama subito i suoi in panchina: al rientro è Martinoni a provare a scuotere i suoi che continuano a faticare in difesa. Tomassini va a segno dalla media distanza, ma Sgobba ha la mano bollente dall’arco e tiene l’Eurotrend sul 45-25: Sanders e Tomassini provano a caricarsi la Junior sulle spalle e proprio il gioco da tre punti dell’americano vale il -12 (45-33). La Novipiù alza anche la difesa e Biella torna a far punti con Bowers dalla lunetta: Cattapan va a segno dall’area e la tripla di Tomassini ciude il quarto 47-38.
 
Il terzo quarto si apre con il gioco da tre punti di Tessitori e con Biella che non smette di premere sull’acceleratore: Casale è in difficoltà e non riesce a trovare il canestro, mentre Tessitori piazza la tripla del 55-38. Dopo più di 3′ la Novipiù non è ancora riuscita a trovare i primi punti del quarto e coach Ramondino prova a fermare il gioco per scuotere i suoi: al rientro la mischia sotto le plance casalesi premia la Junior che va in lunetta con un chirurgico Martinoni (57-40) mentre il collettivo si chiude in difesa. Ancora Tomassini dalla lunga distanza e Blizzard dalla media, ma Bowers entra in area senza paura e infiamma la retina dei padroni di casa: la Novipiù continua a lottare e torna a segno con Tomassini e Martinoni (59-49) e questa volta è coach Carrea a chiamare la squadra in panchina. Sgobba torna a suonare la carica, ma arriva il tap in di Martinoni seguito dal canestro di Sanders: la Junior non smette di crederci e chiude il quarto 61-53.
 
Avvio di ultimo periodo che vede la tripla allo scadere dei 24” di Sgobba, mentre dall’altra parte è Sanders ad andare a segno: Biella vola sul 67-55 con il gioco da tre punti di Tessitori, ma ci pensa Martinoni a ricucire il gap. Denegri sale in cattedra dai 6.75 metri, mentre i rossoblu si chiudono in difesa e Denegri si dimostra preciso anche dalla lunetta (69-62): Ferguson trova un canestro fondamentale e il botta e risposta dall’arco tra Blizzard e Sgobba infiamma il Forum. Biella cerca lo sprint finale, ma la Novipiù non vuole rendere vita facile nonostante continui a non trovare il canestro: sale in cattedra Ferguson che porta punti ai suoi sia dalla linea della carità che dalla linea dei tre punti (81-65). Blizzard ci prova ancora dalla media distanza, ma Biella ormai ha archiviato la pratica: finisce 84-69.
 
EUROTREND BIELLA – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 84-69 (25-17; 47-38; 61-53)
 
EUROTREND BIELLA: Ferguson 12, Chiarastella, Bowers 16, Uglietti 8, Ambrosetti ne, Pollone L. 3, Pollone M. ne, Wheatle 2, Rattalino, Tessitori 19, Sgobba 24. All. Carrea
 
NOVIPIU’ CASALE: Ielmini ne, Banchero ne, Denegri 5, Tomassini 13, Valentini, Blizzard 9, Martinoni 19, Severini 4, Cattapan 4, Bellan 2, Sanders 13. All. Ramondino
 
Coach Marco Ramondino: “Complimenti a Biella per la partita di grade intensità e continuità e per la capacità di trovare soluzioni e protagonisti diversi, confermandosi squadra di assoluta qualità. Noi abbiamo faticato a entrare in partita soprattutto su dettagli importanti come i rimbalzi offensivi e per il fatto di mettere qualche tiro libero in più o una tripla ben costruita. Sono orgoglioso del carattere della squadra nelle grandi difficoltà del periodo: al di là dei dettagli siamo riusciti a navigare in un secondo tempo che ha lasciato regolare il corso della partita. Noi possiamo controllare poco una serata balistica come quella di Sgobba, ma possiamo fare attenzione a non far penetrare Tessitori e lo stesso Sgobba con la mano preferita o non far fallo su Ferguson a metà campo“.
 
Coach Michele Carrea: “E’ stata una partita in cui sono stati tutti pronti, cosa che ci eravamo anche riproposti in base alla partita di andata: tutta la squadra ha giocato con coraggio. Offensivamente abbiamo fatto molto bene, ma emotivamente non dobbiamo prenderci la sbornia e stare focalizzati per le prossime gare. La percentuale al tiro da tre? Ci sono quintetti in cui è performante fare un tiro in più e altri in cui fare un tiro in meno, e questo determina l’alzarsi e l’abbassarsi delle percentuali del tiro da tre. Sgobba oggi deve essere contento, ha fatto canestri di sistema e di grande qualità“.