Ascoltaci in diretta o apri il player in una nuova finestra

Saluti dal Malawi. Con simpatia Dr. Massimo Leone

Cari amici scrivo dal Malawi, Balaka, area centrale del paese, molto povero. Jacobs Mponde è un signore molto anziano, vive nel bush, molto distante dal centro del villaggio. E’ quasi cieco, malato, non riesce più a camminare da solo, la moglie è morta molti anni fa, Jacobs ha bisogno di tutto, di assistenza continua. Le attiviste di Dream (donne malate di HIV/AIDS curate da Dream che decidono di restituire a chi ha più bisogno quanto loro stesse hanno ricevuto gratuitamente) di Balaka assieme a chi va regolarmente a far visita agli anziani soli organizzano un momento di preghiera a casa di Jacob, dove vive con una figlia che cerca di assisterlo come e quando può. Il momento di preghiera si tiene all’aperto, nell’aia antistante la casa di Jacob: viene fatta memoria dei malati, degli anziani, dei più poveri e bisognosi, dei paesi in guerra. Anche l’Europa viene ricordata specie dopo i recenti tragici fatti in Francia e Germania. Come ulteriore segno di amicizia e prossimità vengono portati dei doni a Jacob: zucchero, sapone, un po di farina. Doni poveri ma molto apprezzati da chi non ha nulla. Alla fine della preghiera Jacob si sofferma a raccontare con gioia ricordi della sua vita e ride di gran gusto ai commenti delle attiviste. E’ molto grato della visita ricevuta. Della preghiera comune dice “grazie, mi ha ridato le parole per pregare” e aggiunge “finalmente questa notte dormirò bene, tranquillo”. Una visita così Jacob proprio non se l’aspettava. Massimo dal Malawi